Home / Truffe in rete / Aumentano le truffe online: così gli utenti perdono fiducia nel web

Aumentano le truffe online: così gli utenti perdono fiducia nel web

Di truffe online se ne contano tante, troppe, è per questa ragione che della Rete gli italiani e gli utenti in generale, si fidano sempre meno, almeno stando a quanto racconta un’indagine promossa dall’agenzia di comunicazione Found!. Ma già nel 2008 un report di Symantec sosteneva che è l’italiano  la seconda lingua più parlata nelle email esca utilizzate dai cracker per soffiare i dati personali. Battuto solo dall’inglese. Del resto, per avere un riscontro concreto basta leggere la cronaca.

I giovani abboccano di più: una situazione confermata in pieno dai dati di Found! Infatti, il 42% degli intervistati ha dichiarato di ritrovare quotidianamente nella propria casella di posta elettronica delle email sospette, che rimandano a dei siti poco affidabili. Il 38% ha ammesso che le riceve ogni settimana, mentre solo l’8% ha affermato di vederne poche al mese. Le fasce orarie sono le più varie: mattina, pomeriggio, sera, notte. Sempre. Un bombardamento costante. Le truffe più comuni? Vincite di premi sensazionali che vengono segnalate con email o sms, falsa beneficenza e offerte di prove gratuite, fatte attraverso pubblicità poco affidabili.

Ma quali sono i raggiri più temuti dagli italiani? In cima alla classifica si piazza il phishing. Si tratta di una truffa che avviene tramite mail: gli hacker copiano la grafica di importanti siti di banche, assicurazioni o compagnie telefoniche, e ci chiedono di inserire determinati dati che così finiscono nelle loro mani. Al secondo posto si posizionano virus e spyware che contribuiscono alla distruzione o distribuzione illecita delle informazioni presenti sul pc e possono permettere a soggetti esterni di penetrare e manipolare il computer.

A proposito di Daniele

Sono un giovane diciottenne appassionato dalla scrittura e dal mondo della tecnologia. Amo leggere e condividere le mie conoscenze attraverso parole ed immagini.

Leggi anche..

Obsolescenza programmata: cos’è e come difendersi

Il nostro sistema economico ha bisogno di stimolare continuamente i bisogni dei consumatori affinché acquistino …